Foggia, Stroppa: "Domani niente risparmio di energie. Duhamel out"

Le parole del tecnico rossonero
Le parole del tecnico rossonero

E' intervenuto in conferenza stampa Giovanni Stroppa, tecnico del Foggia, alla vigilia di Ternana-Foggia in programma domani 17 aprile alle ore 20.30 a Terni. Queste le sue parole, partendo proprio dall'analisi sui prossimi avversari:

"Partita difficile perché lo è in tutte le sue forme. Affrontiamo una squadra che viene da due vittorie consecutive che sta in salute ed è molto temibile, ha dei calciatori che possono farti gol come successo a Novara, dove hanno vinto in maniera limpida. Vivono un ottimo momento. La differenza ad incontrare queste squadre sta nel periodo che vive la formazione umbra. Hanno mantenuto la capacità di andare a fare male, sono imprevedibili, cambiano sistemi di gioco e gli interpreti nei vari ruoli, una squadra sbarazzina che non si interessa di chi ha difronte e fa bene le due fasi. Concedono qualcosa sì ma è una squadra di assoluto valore. Certo andremo a Terni per vincere. La gara d'andata fu strana nei primi quindici minuti loro andarono in vantaggio, noi sprecammo tanto e fu un pareggio che ci andò stretto ma fa parte ormai del passato. La squadra è concentrata sulla gara di domani, a quest’altra finale".

FORMAZIONE - "Duhamel ha mal di schiena non è convocabile insieme a Gerbo poi ci sono tutti. Beretta l’ho sempre tenuto in considerazione ma con Nicastro e Mazzeo che stanno facendo bene ha trovato poco spazio. In questo momento non mi interessa il risparmio di energie ma la gara di domani a Terni che è quella più importante rispetto al derby. Kragl ha i numeri giusti e anche se Rubin sta facendo bene in allenamento e sta molto bene, finché non vedo un calciatore stanco non lo cambio. Dobbiamo lavorare sull’entusiasmo e battere la paura di sbagliare che ci fa perdere sotto l’aspetto dell’attenzione. La nostra mentalità non è cambiata rispetto al passato ma prima che la prestazione bella mi interessa la battaglia in campo che i miei uomini sanno affrontare".

PLAY-OFF - "Dobbiamo dare continuità ai risultati e pensare partita dopo partita. Ad inizio stagione speravamo di salvarci senza sofferenza ma adesso con la costanza delle prestazioni, fatta eccezione per qualche episodio, ci sono i risultati. L’obiettivo dei play-off non me lo lascio sfuggire perché io ed il mio gruppo ci crediamo, sappiamo di essere forti. L’entusiasmo della piazza mi piace perché sto rivivendo i momenti belli della passata stagione. Quest’anno i tifosi sono stati strepitosi in trasferta ed in casa rispetto alle altre piazze, qui fai minimo undicimila spettatori. Ci danno forza e determinazione per fare le cose al meglio. Per i play-off tutto dipende da cosa faranno le formazioni lì davanti e se il tetto minimo si alzerà rispetto al passato".

Contributo di Tiziano Errichiello, ilfoggia.com

Francesco Beccia

Leggi altre notizie:FOGGIA TERNANA