Portici ko al "D. Liotta". Illude Nocerino, il Gela vince in rimonta

Serie D
Serie D

LICATA (AG). Sconfitta amara per il Portici in Sicilia, gli uomini di mister Scotto giocano una buona gara e passano anche in vantaggio al 18' con Nocerino, poi nella ripresa la rimonta dei padroni di casa che conquistano la vittoria grazie ad una doppietta di Cosenza

Inizio propositivo per i porticesi, al 4' una bella conclusione di Di Pietro trovava i guantoni dell'estremo difensore del Gela. La replica 5' più tardi con Bonanno che metteva alla prova i riflessi di Montella, grande parata per il portiere degli ospiti. Al 16' occasione Portici con Fontanarosa che mandava alto sopra la traversa, era il preludio al vantaggio ospite che arrivava al 18' sugli sviluppi di un calcio d'angolo, sulla respinta della difesa del Gela arrivava come un falco Nocerino che deviava alle spalle di Cascione. 

Trovato il vantaggio il Portici gestiva bene la gara, rischiando poco o nulla fino al 40' quando Bonanno dinanzi a Montella difettava in freddezza e sprecava una ghiotta palla gol. La prima frazione di gioco si chiudeva dunque sull'uno a zero in favore del Portici, buona prova complessiva dei ragazzi di mister Scotto.

Inizio ripresa in salita per gli ospiti, al 55' il Gela trovava il pari, conclusione respinta da Montella poi Cosenza era il più lesto di tutti a ribadire in rete. La rete galvanizzava i padroni di casa che 2' più tardi sfioravano il sorpasso, ottimo riflesso di Montella nell'occasione. Primi cambi, il Portici calava alla distanza ed il Gela si riversava in attacco alla ricerca del gol vittoria che arrivava, inevitabile, al 72'. Errore di Nocerino in chiusura, ancora una volta Cosenza era il più rapido a riconquistare il pallone ed a scaraventarlo alle spalle dell'estremo difensore avversario.

I cambi non sortivano l'effetto sperato e la gara scivolava via senza particolari sussulti, dopo 5' l'arbitro decretava la fine delle ostilità col Portici che dopo un buon primo tempo pagava a caro prezzo una prima parte della ripresa sottotono. Il vantaggio sulle rivali, in ottica playout, resta comunque ampio per il Portici visto che a tre giornate dalla fine sono ben sette i punti che separano gli uomini di Scotto da Palmese e Roccella. Nel prossimo turno per i porticesi sfida interna contro l'Acireale, gara da vincere ad ogni costo per festeggiare la permanenza in D. 

QUI LE FORMAZIONI

Luigi Langellotti

Leggi altre notizie:PORTICI GELA