Ternana, De Canio: "Foggia in grande spolvero. Banco di prova per noi"

Le parole del tecnico rossoverde
Le parole del tecnico rossoverde

E' intervenuto in conferenza stampa Gigi De Canio, tecnico della Ternana, alla vigilia del match in programma domani sera al "Liberati" contro il Foggia di Stroppa. Queste le sue parole: 

Avrei preferito una settimana piena di allenamento. Significa aver più tempo preparare una partita in tutti i suoi dettagli. In queste situazioni un pò di disagio me lo provoca però ci adeguiamo. La gara di domani si tratta di un grandissimo banco di prova”.

Il Foggia? Una squadra in grande spolvero. Dopo la vittoria del campionato ha acquisito consapevolezza come squadra importante per la categoria. Gioca con maturità e sicurezza dei propri mezzi. Compagine in fiducia che tiene bene il campo. La più insidiosa sicuramente. Ultimamente, come noi, ha anche migliorato il suo rendimento facendo più gol di noi. Una squadra la quale detiene un giusto mix di esperienza, qualità e quantità acquisendo la dimensione di squadra dopo aver raggiunto una tranquillità di classifica. Non saranno di certo appagati, sono a due punti dai play off. Poi sulle vicende societarie a loro credo interessa relativamente, penseranno solo alla partita”.

Ormai è più di un mese e mezzo che sono qui. Ci sono dei segnali di buon comportamento generale dalla prima settimana piena fatta. Poi le partite vanno gestite, in qualche momento c’è stato qualche momento di black out. Ora avviene un poco meno. La mia preoccupazione è la seguente: non vorrei che si pensi facilmente che la terza vittoria sia la normale conseguenza della seconda. Assolutamente no. Ferocia, attenzione e capacità di saper soffrire”.

Ho già catechizzato i calciatori anche nei giorni scorsi. Non dobbiamo pensare a domenica, solo a domani. Non dobbiamo sottovalutare un avversario di grande valore ed avere l’atteggiamento avuto nelle ultime settimane soprattutto in termini di attenzione e maturità superiore. La nostra è una classifica deficitaria che incide sulla sicurezza dei calciatori. C'è necessità di inseguire un solo risultato utile. Questi ragazzi lo stanno facendo molto bene: sanno tutti cosa fare in campo, c’è il giusto approccio. Però l’avversario ti può mettere in difficoltà. Mi dispiacerebbe se queste difficoltà venissero sottovalutate mandando a monte tutto ciò che è stato fatto. C’è bisogno di mantenere intatte le speranze”.

Vitiello è ancora out, non ci sono lesioni ed è un buon segno comunque. Per Paolucci non ci sono problemi e sarà convocato. Defendi terzino? Ha fatto un sacrificio. Io lo considero un attaccante pensate un po'. Poiché non c’è una logica dove un attaccante possa fare il terzino, ho provato questa soluzione. Ci sono anche dei messaggi che un allenatore deve mandare ai propri calciatori”.

Fonte: calcioternano.it

Francesco Beccia

Leggi altre notizie:FOGGIA TERNANA