Calciomercato LIVE

La Croazia raggiunge la Francia in finale: Inghilterra battuta 2-1

In finale sarà Francia-Croazia
In finale sarà Francia-Croazia

La Croazia supera in rimonta l'Inghilterra e raggiunge in finale la Francia dopo 120' di spettacolo mozzafiato. Vantaggio-lampo degli inglesi grazie alla punizione di Trippier, rimonta croata siglata da Perisic e Mandzukic.

CRONACA - Consueto 4-2-3-1 per la Croazia di Dalic: davanti a Subasic agiscono Vrsaljko, Lovren, Vida e Strinic, in mediana Brozovic vince il ballottaggio con Kramaric e fa coppia con Rakitic, mentre Rebic, Modric e Perisic si sistemano in avanti alle spalle di Mandzukic. 3-5-2 invece per l'Inghilterra di Southgate: davanti a Pickford c'è il terzetto difensivo composto da Walker, Stones e Maguire, centrocampo a cinque con Trippier, Alli, Henderson, Lingard e Young, in avanti Kane fa coppia con Sterling.

Pronti e via, Inghilterra in vantaggio: Modric atterra Alli quasi al limite dell'area, punizione per la Nazionale dei "tre leoni". Sul punto di battuta Trippier che lascia partire una traiettoria non molto angolata che supera un non perfetto Subasic. Non delle migliori la partenza della Croazia e al 14' gli inglesi rischiano di raddoppiare con un colpo di testa di Maguire, sugli sviluppi di un corner che termina a lato. Al 19' primo tentativo del match per i croati con un insidiosa conclusione di Perisic che Walker devia in calcio d'angolo, anche se la deviazione del centrale inglese non viene ravvisato dal direttore di gara. Ancora Inghilterra alla mezz'ora: Lingard pesca Kane che prima si lascia anticipare in uscita da una respinta di Subasic e poi colpisce il palo sul seguente tap-in. Un minuto più tardi Croazia pericolosa con Rebic che prima cerca in area Perisic, anticipato d'un soffio, e poi conclude tra le braccia di Pickford che blocca in due tempi. 35' Inghilterra ancora devastante sull'asse Kane-Lingard con quest'ultimo che va alla conclusione dal limite mandando fuori. Nel finale di tempo ghiotta l'occasione per la Croazia con Rakitic che fa tutto bene all'interno dell'area tranne la conclusione, fallendo di fatto una ghiotta occasione. Si va negli spogliatoi per l'intervallo con l'Inghilterra avanti 1-0.

Ancor più entusiasmante la ripresa. In avvio forte la pressione dei croati, intenzionati a ribaltare il risultato, che collezionano una serie di corner consecutivi. Al 15' tiro al volo di Rakitic che manda però la sfera out. Ancora Croazia al 19': prima Modric dal limite e poi Perisic dall'interno dell'area trovano l'opposizione del muro inglese. Il pari è però rimandato di quattro minuti: traversone dalla destra di Vrsaljko, spettacolare conclusione al volo di Perisic che brucia Pickford. L'Inghilterra accusa il colpo e rischia di capitambolare due minuti più tardi quando Perisic conclude sul palo dopo un'ottima giocata. Southgate prova a rimescolare le carte gettando nella mischia Rashford al posto di uno spento Sterling. E proprio Rashford si rende pericoloso qualche minuto più tardi con un tiro incrociato che si spegne sul fondo. In pieno recupero Kane impatta di testa su calcio di punizione ma spreca clamorosamente. Si va ai tempi supplementari sul punteggio di 1-1.

Girandola di cambi nei supplementari: nella Croazia Pivaric prende il posto dell'infortunio Strinic, mentre nell'Inghilterra Rose e Dier rilevano Young ed Henderson. All'8' pericoloso Stones di testa con Vrsaljko che salva in extremis. Nel primo dei due minuti di recupero del primo tempo supplementare doppia chance per la Croazia: la prima sui piedi di Kramaric che è chiuso da un difensore, la seconda su quelli di Mandzukic che è fermato da Pickford in uscita. Passano quattro minuto dall'inizio del secondo tempo supplementare e la Croazia trova il definitivo e decisivo vantaggio: sponda aerea di Perisic per Mandzukic che al tu per tu con Pickford non fallisce. La truppa di Dalic si difende dagli assalti inglesi e dopo 4' di recupero può festeggiare: Domenica 15 sarà finalissima con la Francia.

TABELLINO

CROAZIA-INGHILTERRA 2-1

CROAZIA (4-2-3-1): Subasic; Vrsaljko, Lovren, Vida, Strinic (5' p.t.s. Pivaric); Rakitic, Brozovic; Rebic (11' p.t.s. Kramaric), Modric (13' s.t.s. Badelj), Perisic; Mandzukic (10' s.t.s. Corluka). A disposizione: Livakovic, Kalinic; Kovacic, Jedvaj, Bradaric, Caleta-Car, Pjaca. Commissario tecnico: Zlatko Dalic.

INGHILTERRA (3-5-2): Pickford; Walker (7' s.t.s. Vardy), Stones, Maguire; Trippier, Alli, Henderson (7' p.t.s. Dier), Lingard, Young (1' p.t.s. Rose); Sterling (29' s.t. Rashford), Kane. A disposizione: Butland, Pope; Welbeck, Cahill, Jones, Delph, Loftus-Cheek, Alexander-Arnold. Commissario tecnico: Gareth Southgate.

ARBITRO: Cuneyt Cakir (Turchia).

ASSISTENTI: Bahattin Duran-Tarik Ongun (Turchia).

IV UOMO: Bjorn Kuipers (Olanda).

VAR: Danny Makkelie (Olanda).

AVAR: Bastian Dankert (Germania), Carlos Astroza (Svizzera), Felix Zwayer (Germania).

RETI: 5' p.t. Trippier (I), 23' s.t. Perisic, 4' s.t.s. Mandzukic (C).

NOTE. Spettatori circa 78mila.

AMMONITI: Mandzukic, Rebic (C), Walker (I).

RECUPERO: 1' p.t.; 3' s.t; 2' p.t.s.; 4' s.t.s.

Ignazio Silvestri