L'onestà di Piero Braglia: "Non siamo stati quelli degli ultimi mesi"

Piero Braglia
Piero Braglia

Senza giri di parole e subito dritto al sodo, com'è nel suo stile. Piero Braglia accetta la sconfitta del Cosenza al "Picchi" di Livorno e mette sugli attenti i suoi: "Abbiamo giocato sottotono, non siamo stati quelli degli ultimi mesi. Abbiamo fatto tanti errori, poi gli episodi, come succede in questi casi, ci hanno condannato. Siamo stati tutti, ad iniziare dal sottoscritto, ad aver fatto male".

Per il Cosenza, quello in Toscana, un ko che interrompe una serie di risultati utili consecutivi che ha comunque consentito ai lupi di ritrovarsi a +4 sulla zona play-out. La strada è ancora lunga e per raggiungere la salvezza ci sarà da sudare tanto. Il "San-Vito Marulla" sarà il fortino in cui i rossoblù dovranno raccogliere più punti possibile, a partire da domenica, quando arriverà in Calabria la Cremonese che sabato pomeriggio ha pareggiato in casa contro il Padova.

Testa bassa e pedalare, senza mai perdere di vista l'obiettivo stagionale dichiarato dalla società: la salvezza. Braglia lo sa e domenica si aspetta una pronta e immediata reazione dei suoi. Contro la Cremonese, il Cosenza vuole subito tornare a vincere. 

Francesco Modaffari

Leggi altre notizie:COSENZA LIVORNO