Disastro Benevento: lo Spezia vince 2-3 al Vigorito con super-Okereke

Okereke, Spezia
Okereke, Spezia

Il Benevento non esce dal tunnel anzi, se possibile, ci si infila ancora di più: lo Spezia esce vittorioso dal "Vigorito" per 3-2 con un Okereke devastante ed imprendibile per la difesa giallorossa.

Partono bene i giallorossi che già al 1' impegnano severamente Lamanna: prima ci prova Tello dalla distanza e poi, sulla respinta del portiere ospite, Bandinelli tenta la conclusione ma ancora il portiere mette in corner. Al 7' ci prova Insigne su punizione ma la palla termina di poco a lato. AL 31' gli ospiti passano in vantaggio: Mora serve Okereke che si infila in area e viene falciato da Montipò in uscita, per l'arbitro è calcio di rigore. Dagli undici metri Ricci M. non sbaglia. Nemmeno il tempo di festeggiare per lo Spezia che arriva il pari del Benevento: cross di Letizia dalla destra sul secondo palo, tocco di Improta, De Col prova a rinviare, sul pallone ci arriva Insigne che insacca con un rasoterra centrale. Al 36' giallorossi vicini al vantaggio: cross di Insigne dalla sinistra, Coda la tocca di testa ma la palla scheggia la traversa e termina sul fondo. Al 43' ci prova Letizia con una bordata dal limite: Lamanna si rifugia in angolo. La prima frazione si chiude sullo 0-0.

Nella ripresa, dopo soli 3', il Benevento ha la possibilità di passare in vantaggio: sugli sviluppi di un angolo, De Col trattiene Caldirola ed il signor Giua indica il dischetto. Dagli undici metri Coda manca del tutto il bersaglio. Si resta sull'1-1. Al 19' lo Spezia passa in vantaggio: uno-due tra Okereke e Da Cruz con quest'ultimo che batte Montipò con una bordata sul primo palo. Un minuto dopo il Benevento prova a replicare con Improta ma la palla è di poco fuori. Al 22' arriva la terza rete dello Spezia: palla persa a metà campo dal Benevento, Mora serve Okereke sulla corsa e la punta ospite batte Montipò in uscita. Al 39' il Benevento resta anche in 10 uomini per l'espulsione di Volta per doppia ammonizione. Al 40' De Francesco, appena entrato, sfiora la quarta rete su punizione per gli ospiti. Un giro di lancette più tardi è Armenteros, servito da Insigne, a seminare il panico in area ligure e a mettere alle spalle di Lamanna il pallone del 2-3 che riaccende le speranze dei padroni di casa. Tuttavia altre emozioni fino alla fine non se ne contano e quindi il finale è di 2-3 per lo Spezia.

IL TABELLINO

Maurizio Morante

Leggi altre notizie:BENEVENTO