La baby Juve rimanda la festa scudetto!

Juventus rimanda la festa
Juventus rimanda la festa

Ha fatto sicuramente discutere per alcuni la formazione mandata in campo da Massimiliano Allegri nel match point scudetto a Ferrara. Il tecnico livornese è stato accusato di aver esagerato con i baby. 

Alle porte c'è il quarto di ritorno Champions contro l'Ajax che ha rifilato sei reti in campionato ed è pronta a battagliare allo Stadium. Allegri ha pensato bene di mettere molti giovani accompagnati da chi ha il doppio di loro, per esempio Barzagli che nel post partita ha annunciato l'addio al calcio.

Cominciando dalla difesa, in campo dal primo minuto c'era il più piccolo di tutti Gozzi, non ancora maggiorenne che ha fornito una prestazione non male ma evidente che mancasse di esperienza in alcune circostanze. A centrocampo Kastanos ha sentito l'emozione e si è notato in alcuni appoggi semplici sbagliati. Il solito Kean ormai realtà consolidata è andato di nuovo in gol e si candida per una maglia nell'undici di martedì contro i lancieri. Nicolussi entrato durante il secondo tempo ha mostrato una finezza nel tocco di palla ed un ottima visione di gioco, mentre il giovane attaccante Mavididi ha ottima corsa ma deve migliorare sotto l'aspetto dell'altruismo e cinismo sotto porta. In fondo i bianconeri hanno rimarcato le loro origini etimologiche e storiche, visto che "Juventus" è sinonimo di "giovinezza"  

Nonostante si parli di Juventus, non bisogna trascurare l'ottima prova della Spal che con grande intelligenza tattica ha ribaltato pur sempre il risultato contro la squadra più forte d'Italia, facendo un passo gigante verso la salvezza.

Appuntamento con la storia a sabato contro la Fiorentina di Montella o se preferite nel derby d'Italia. 

Agostino D'Angelo

Leggi altre notizie:JUVENTUS