U21: il "biscotto" fu, Francia e Romania eliminano gli azzurri

Il ct Di Biagio
Il ct Di Biagio

Biscotto poteva essere e biscotto è stato: l'Italia di Luigi Di Biagio è fuori dagli Europei di categoria, organizzati per giunta in casa.

L'Italia esce come seconda, risultato che non basta in quanto è la Francia a passare avendo un punto in più e quindi a forgiarsi il titolo di migliore seconda. Partita, quella con la Romania, che non ha avuto molti sussulti: a dire il vero lodevole la prestazioni dei rumeni a differenza di un atteggiamento più discutibile dei francesi, molto più attendisti.

In ogni caso, per l'Italia finisce un Europeo che potremmo definire fallimentare: difficile fare peggio in un torneo organizzato in casa, con la migliore rosa possibile (secondo gli addetti ai lavori la migliore degli ultimi 15 anni) e un forte coinvolgimento ambientale. Un fallimento che trova motivazioni e cause sia nella questione tecnica (mister Di Biagio è già alla terza esperienza senza raggiungere una finale) sia sotto l'aspetto caratteriale dei giocatori convocati, protagonisti di atteggiamenti piuttosto immaturi e anche poco predisposti alla causa (in primis Zaniolo e Kean). 

Insomma un vero peccato per una nazionale che avrebbe potuto vincere senza problemi questa competizione. 

Michael Tassone

Leggi altre notizie:ITALIA U21