Catania-Picerno, le probabili scelte di formazione - I AM CALCIO ITALIA

Catania-Picerno, le probabili scelte di formazione

Stadio Angelo Massimino
Stadio Angelo Massimino
CataniaSerie C Girone C

Una gara delicata quella contro il Picerno, è inutile nascondersi. Il Catania è chiamato ad una vittoria e dovrà anche farlo attraverso una prestazione convincente, davanti al pubblico del "Massimino", per mettere alle spalle definitivamente le quattro sconfitte consecutive in trasferta.

CATANIA - La sorte non assiste Camplone che dovrà fare a meno di Esposito e Di Molfetta che si aggiungono agli indisponibili Saporetti e Sarno, oltre che ai fuori rosa Biagianti, Bucolo e Marchese. Il modulo dovrebbe essere quello delle ultime settimane, il 4-3-3, anche se come detto in settimana, il tecnico rossazzurro sta pensando ad un cambio di sistema di gioco. Davanti al confermatissimo Furlan, in grande spolvero contro Reggina e Ternana, la linea di difesa composta da Mbende e Silvestri, con Calapai a destra e il ritorno di Pinto a sinistra dal 1' dopo l'esclusione di Terni. A centrocampo confermati Welbeck e Dall'Oglio ai lati di Lodi, mentre in attacco i dubbi restano. Con l'assenza di Di Molfetta, si giocano un posto Barisic e Rossetti; completano il trio d'attacco Di Piazza e Mazzarani.

PICERNO - Dopo aver dominato e vinto il girone H di Serie D nella scorsa stagione, il Picerno ha totalizzato finora 9 punti in classifica. I lucani verranno a Catania per giocarsela, come ha ammesso lo stesso allenatore Domenico Giacomarro. I rossoblu, però, non potranno contare sulle assenze di Santaniello ed Esposito, squalificati a causa di una problema riguardante il loro tesseramento risalente all'anno passato. Il modulo di base sarà il 3-5-2: in porta Cavagnaro (Pane non rientra tra i convocati), mentre il terzetto difensivo sarà probabilmente composto da Lorenzini, Fontana e Caidi. Melli e Guerra sulle corsie esterne, in mediana il talentuoso Kosovan insieme a Vrdoljiak, e all'altra mezzala Pitarresi. In attacco ci sono due posti per tre punte: Nappello, Sparacello e Calabrese.

Antonino Lo Re

Leggi altre notizie:CATANIA Serie C Girone C