Il Briga di Coppa bissa quello di campionato: battuto l'Omegna - I AM CALCIO ITALIA

Il Briga di Coppa bissa quello di campionato: battuto l'Omegna

Il Briga vola anche in Coppa
Il Briga vola anche in Coppa
NovaraCoppe

Inizia con il "giallo" la sfida di Coppa Piemonte Promozione tra Omegna Briga, chiamate a confrontarsi al "Boroli" di Gravellona Toce per gli ottavi della competizione dopo essersi affrontati in campionato appena tre giorni prima. Il direttore di gara designato, il vercellese El Youfni, ha avvertito che a causa di un guasto al proprio automezzo non potrà essere presente alla gara e il carrozzone per la sostituzione dell'arbitro (sarà designato il novarese Sauna) fa slittare l'avvio del match di 45 minuti.

Briga arrembante Nonostante i disagi causati dal ritardo nel fischio d'inizio la gara si rivelerà godibile, soprattutto nella prima frazione. Tante le assenze su entrambi i fronti, tanti i giovani schierati dai due tecnici a conferma dell'esiguo valore della competizione soprattutto nelle sue prime battute: i cusiani mandano addirittura in tribuna Hado e Iob, portando solamente in panchina giocatori di primo livello come Ciana, Comparoli, Cabrini e Alessandro Cabrini; per il Briga le assenze si fanno sentire soprattutto a causa dei tanti infortuni patiti dagli agognini nelle ultime settimane anche se Audi e Cataldo troveranno posto solamente a gara in corso. E' stato Simone Asole a decidere il match di campionati nei minuti finali, è sempre lui ad accendere la miccia dopo pochi secondi con una percussione sulla sinistra che gli permette di sfilare alle spalle di Molinari per calciare e impegnare Tornatora sul primo palo. E al 16' gli ospiti si ritrovano già in vantaggio approfittando di un grave errore dell'ex Massara: il difensore si esibisce in un improbabile colpo di tacco che regala palla allo stesso Asole, tocco comodo per l'accorrente Salvatore e palla sotto la traversa, 0-1. L'Omegna però è in campo, a dettare le trame è chiamato Cerini che al 20' disegna un lancio millimetrico per Elca che aggancia con eleganza e con un tocco che termina sul fondo di poco supera Baccin in uscita. Sul fronte opposto ancora Asole, a tu per tu con Tornatora, non riesce ad angolare calciando addosso al portiere (21'). Sembra tutto fatto per il pareggio cusiano al 25', Pontiroli scatta sull'imbucata che gli permette di saltare anche Baccin, il tocco a porta libera sembra a botta sicura ma il guizzo del portiere praticamente dal suolo ferma la traiettoria e assume la stessa importanza di un gol fatto. L'esiguo vantaggio spinge le due squadre a fronteggiarsi senza remore, al 34' Asole rientra e calcia ma la traiettoria è centrale e non crea pericoli; sicuramente non come il calcio d'angolo sul quale Gibbin svetta al 38' schiacciando la palla a terra, la sfera si impenna sul rimbalzo incocciando contro la traversa. Il gol dell'Omegna arriva giusto al 45', mandando le squadre al riposo in parità: cross profondo di Pontiroli dalla trequarti, Elca ci mette il gambone e con un tocco volante elude Baccin mandando il pallone a morire nell'angolino basso più lontano, 1-1.

Asole nuovamente decisivo L'equilibrio della prima frazione nella ripresa dura poco più di un quarto d'ora, poi l'Omegna perde la bussola e il Briga consolida un successo che, con più cattiveria sotto porta da parte degli avanti novaresi, avrebbe potuto assumere dimensioni anche maggiori. Baccin al 6' è chiamato all'ultimo intervento della sua partita prima di lasciare spazio a Savoini da Alessandro Perini, che impegna il portiere avversario ad una respinta sulla quale il tap-in di Usei è da dimenticare. Gli ospiti però hanno una marcia in più e Asole al 14' concretizza questa situazione travestendosi nuovamente da spina nel fianco dei cusiani, svernicia a velocità doppia un paio di difensori e calcia di potenza dritto per dritto dall'interno dell'area di rigore, impedendo a Tornatora qualsiasi reazione. L'Omegna prova a replicare al 17' ma il tocco sotto misura di De Ponti fa il solletico a Savoini che l'aspetta lì. I cambi operati da Ramazzotti favoriscono il Briga che conquista via via terreno e confidenza con la partita, al 31' Cabrini schierato da difensore centrale salva tutto intervenendo con i tempi giusti su Autunno lanciato a rete; poco dopo il guizzante Ravizzotti sull'uscita del portiere non trova la misura spedendo sul fondo da buona posizione (33'). La panchina ospite capisce che è il momento buono per provare a chiederla già all'andata e butta nella mischia Audi e Cataldo ma è ancora il giovane Ravizzotti, sull'invito di Fornara, a sfiorare la terza rete aggirando Tornatora e trovando appostato sulla linea di porta Cabrini a salvare il gol dell'1-3. Al 40' Audi cerca il palo più lontana ma la mira è sbagliata poi il recupero in cui entrambe hanno l'occasione per segnare: prima l'Omegna (47'), l'affondo di Sistino è pungente e il pallone al centro per Comparoli invitante ma la girata di prima dell'attaccante fa la barba al palo; poi il Briga con Salvatore che si lancia in campo aperto servendo Audi sul secondo palo, l'attaccante ospite da due passi ma disturbato da un difensore tocca male mettendo oltre la traversa la rete del k.o. La chiusura dei conti si vivrà a Cressa dove il Briga ospiterà l'Omegna partendo da un vantaggio confortante ma non risolutore.

OMEGNA-BRIGA 1-2

Reti: 16' Salvatore (B), 45' Elca (O); 14'st Asole (B).

Omegna (4-1-4-1): Tornatora; Molinari, Lomazzi (1'st Cabrini), Massara, Pontiroli (32'st Sistino); De Ponti; Usei, Cerini, L. Perini (1'st A. Perini), Legnani (14'st Racis); Elca (17'st Comparoli). A disposizione: Marzoli, Corsico, Ciana. All. Tabozzi.

Briga (4-2-3-1): Baccin (9'st Savoini); Picozzi, Gibbin, Moretti, Ingaramo (27'st Prelli); Fornara, Ardizzoia; Autunno (36'st Cataldo), Salvatore, Asole (17'st Ravizzotti); Mostoni (36'st Audi). A disposizione: Nalesso, Thiaw, Tucciariello, Sillani. All. Ramazzotti.

Arbitro: Sauna di Novara.

Note: Nessun ammonito. La gara è stata giocata sul neutro del "Boroli" di Gravellona Toce ed è cominciata con 45' di ritardo per la necessaria sostituzione del direttore di gara, impossibilitato a giungere sul luogo della partita.

Carmine Calabrese

Leggi altre notizie:BRIGA OMEGNA Coppe