L'Amatori Castelletto batte il Barengo, corsa aperta per le semifinali - I AM CALCIO ITALIA

L'Amatori Castelletto batte il Barengo, corsa aperta per le semifinali

L'Amatori Castelletto resta in corsa
L'Amatori Castelletto resta in corsa
NovaraCoppe

Serata di Coppa per Amatori Castelletto Barengo che nel girone A della competizione riservata alle compagini di Seconda e Terza categoria della sponda novarese devono recuperare il penultimo turno rinviato per un precedente impegno dei ticinesi, chiamati a loro volta a recuperare un match di campionato rinviato per le cattive condizioni atmosferiche. A 180' minuti dal termine sia i bianconeri di Annarumma che il Barengo, unica compagine di Terza categoria del girone, sono a tutti gli effetti in corsa per conquistare uno dei due posti che vale il passaggio in semifinale con l'esito che, di fatto, si avrà solamente al termine dell'ultimo turno del girone previsto per metà marzo.

Tante assenze Entrambi gli schieramenti si presentano all'appuntamento con diversi forfait, alcuni anche preannunciati perché c'è da pensare anche al campionato e dosare le forze. Annarumma tiene in panchina in partenza pezzi da novanta come Cranco e Rota, con Randi addirittura lasciato a riposo, mentre Rognone può fare affidamento solamente su numeri contati, potendo disporre tra i possibili sostituti, di giocatori non in perfette condizioni. L'Amatori Castelletto ha bisogno di una vittoria per rientrare pienamente in corsa per la qualificazione e anche per questo i padroni di casa partono subito forte sfruttando la voglia di Salis che dopo pochi secondi si esibisce in una percussione dritta per dritta che gli consente di guadagnare punizione dal limite per il fallo di Rogatti: sul pallone va Clerici che obbliga Zanellato alla deviazione in angolo. I due undici si confrontano con moduli speculari, una sola punta supportata da una batteria di trequartisti che da una parte fanno capo all'esperto Montoni e dall'altra al tarantolato Carta. Poche le vere e proprie occasioni da rete di una gara bloccata; al 10' Alliata raccoglie sulla trequarti un rinvio di Mongini, stoppa e calcia senza pensarci due volte con la sfera che sorvola la traversa. Al 18' il Barengo lavora bene palla a terra con un'azione manovrata che porta al cross dello stesso Alliata che Bologna gira in porta di testa trovando la facile presa di Mongini. Occasionissima per i ticinesi al 22', Salis si infila con i tempi giusti sfruttando la torre di Montoni ma a tu per tu con Zanellato cerca un esterno che esce di non molto. La pressione dei padroni di casa diventa più evidente intorno alla mezz'ora, al 31' Giroldi calcia dalla distanza con Zanellato che, imperfetto nell'intervento, viene salvato dal rinvio di Tebaldi che anticipa il tap-in di Guazzoni; passano un paio di minuti e Salis arpiona un difficile pallone domandolo per il tiro a botta sicura di Montoni sul quale si immola Tacca che respinge con il corpo. Il Barengo tuttavia non rinuncia ad attaccare, al 35' Bologna scodella per Carta la cui capocciata da buona posizione è poco precisa; l'occasione migliore del primo tempo capita proprio agi ospiti, Mongini non trattiene la bomba di Negri scoccata da posizione defilata, irrompe Bologna che con uno scavetto supera il portiere ma manda il pallone a sbattere contro la traversa sciupando il possibile vantaggio.

Rosso ingenuo Per il Barengo piove sul bagnato perché sul finire del primo tempo Carta, a causa di un fastidio muscolare, diventa solo un numero in mezzo al campo. Durante l'intervallo Rognone cambia mandando in campo Romani e cambiando modulo ma il Barengo perde in mobilità facendosi schiacciare nella ripresa da un Amatori Castelletto che diventa via via più intraprendente. All'8' Gusmeroli con un numero manda al bar Tacca liberandosi della marcatura per servire Montoni il cui tiro, smorzato, è facile preda di Zanellato. Il colpo di scena al 12' quando, in una partita sostanzialmente corretta, a Moccia scappa un'espressione blasfema (non certo la prima del match da una parte e dall'altra) proprio a portata d'orecchio del direttore di gara che non può far altro che mostrargli il rosso: con l'uomo in meno gli ospiti sono costretti ad abbassarsi lasciando campo all'Amatori Castelletto che però fatica a fare breccia nella difesa dei biancoverdi che ripartono poco ma quando lo fanno, come al 18' con Tebaldi che arriva al tiro dopo uno scambio veloce con Negri, qualche grattacapo alla difesa locale la creano. Annarumma decide allora di mandare in campo la batteria pesante inserendo in rapida successione Rota e Cranco e la gara cambia: al 21' Rossi ci prova direttamente su punizione ma la mira è sbagliata, al 25' però sugli sviluppi di un calcio d'angolo proprio Cranco lascia partire un cross preciso per Talerico che in terzo tempo anticipa tutti infilando la rete del vantaggio. Il Barengo è alle corde soprattutto per le energie che vanno esaurendosi, al 27' Gusmeroli si infila palla al piede nella metà campo avversaria impegnando Zanellato con un tiro radente che il portiere riesce a contenere; ci vuole un moto d'orgoglio da parte degli ospiti per fare forcing nel finale, al 39' Tebaldi direttamente su punizione non va lontano dai pali difesi da Mongini che nella ripresa non è mai stato praticamente impegnato. L'ultimo sussulto ospite lo crea Negri, che supera con una veronica Clerici, prima di una conclusione sballata che non fa male (43'). E giusto al 90' è Rota, schiacciando un traversone di Salis sbucando alle spalle di Tebaldi, a chiudere ogni discorso consegnando all'Amatori Castelletto per tre vitali nella corsa alle semifinali.

AMATORI CASTELLETTO-BARENGO 2-0

Reti: 25'st Talerico, 45'st Rota.

Amatori Castelletto (4-2-3-1): Mongini; Clerici, Talerico, Piccolo, Zarini; Giroldi (18'st Cranco), Rossi; Salis, Gusmeroli, Guazzoni (17'st Rota); Montoni (37'st Salina). A disposizione: Ruzza, Marku, Murazzi, Covini, Rullo, Marforio. All. Annarumma.

Barengo (4-2-3-1): Zanellato; Tebaldi, Tacca, Rogatti, Zoia; Teruggi, Moccia; Negri, Bologna, Alliata; Carta (1'st Romani). A disposizione: Galli, Casagrande, Camasso. All. Rognone.

Arbitro: Fanara di Novara.

Note: Espulso al 12'st Moccia (B) per espressione blasfema.

IamCALCIO NOVARA per voi: due strumenti per sapere tutto su tutto il calcio novarese!       

- IL GRUPPO SU WHATSAPP. Il Canale dedicato alle squadre di Novara e provincia.  Entra tramite link di invito (clicca qui)  

- L'APP per Android. Ecco l'app di IamCALCIO dedicata a Novara e provincia: notizie, risultati in diretta, classifiche, foto sempre con te sul cellulare.

Carmine Calabrese

Leggi altre notizie:BARENGO AMATORI CASTELLETTO Coppe