Omegna rimaneggiato, il Lucento ipoteca la semifinale - I AM CALCIO ITALIA

Omegna rimaneggiato, il Lucento ipoteca la semifinale

Comparoli, schierato in attacco
Comparoli, schierato in attacco
VcoCoppe

Troppo forte il Lucento per un'Omegna neanche lontana parente di quella che si sta giocando il primato nel girone A di Promozione e che al campionato ha evidentemente dato priorità in maniera inequivocabile. La compagine cusiana dice così virtualmente addio con 90 minuti d'anticipo alla Coppa di categoria incassando sul neutro di Santa Cristinetta un risultato che, per quello visto sul campo, potrebbe anche andare stretto alla compagine torinese che ha in qualche modo tirato in remi in barca dopo l'uno-due nei primi dieci minuti che aveva già messo in ghiaccio ogni discorso qualificazione. 

Turnover obbligato Anche perché il tecnico rossonero ha dovuto fare di necessità virtù, presentandosi all'appuntamento di Borgomanero con una formazione largamente rivista un po' per obbligo, visto gli infortuni di domenica di Spriano e Iob che costringeranno la compagine lacuale a ripensare in toto la difesa anche in vista del campionato, e un po' per scelta con giocatori centrali come Elca e Ciana entrati solamente nel corso della ripresa. Il Lucento non ha gli stessi problemi: la squadra di Maione veleggia in testa alla classifica del girone D di Promozione e dimostra di tenere alla Coppa schierando una formazione molto vicina a quella che scende in campo alla domenica, con Monteleone appena rientrato da un infortunio e non rischiato e l'attacco affidato all'estro e alla forza del giovane Ben Mannai che risulterà alla fine decisivi con due gol e un assist. Il peso del classe '99 torinese si avverte subito, quando nei primi minuti sono proprio due reti dell'attaccante ad indirizzare il match: al 5', al primo vero affondo, Ben Mannai trova la porta della difesa cusiana completamente spalancata, si infila e quasi dalla linea di fondo beffa un sorpreso Cavadini, che forse non si aspettava la battuta dell'avversario da quella posizione disagiata. Non passano cinque minuti che la punta ospite parte sul filo del fuorigioco bucando nuovamente la svagata retroguardia locale, si presenta a tu per tu con il portiere e con freddezza mette al sicuro il vantaggio del Lucento (9'). Colpito duro l'Omegna non reagisce, anzi offre il fianco alle giocate in ripartenza de torinesi che fanno male: al 14' Salerno prende alle spalle Pontiroli e solamente il decisivo Cavadini riesce ad evitare la terza capitolazione sul rasoterra dell'esterno ospite; al 24' la trappola del fuorigioco orchestrata dai rossoneri salta a vuoto, Ben Mannai è lesto a ripresentarsi davanti al portiere locale che è bravo a restare in piedi fino all'ultimo ed ad opporsi con il corpo alla battuta a rete. Lampo nel buio alla mezz'ora dei padroni di casa, Cabrini parte in azione personale arrivando al tiro dalla distanza vedendo Comisso leggermente fuori dai pali ma alla traiettoria manca quel tocco di precisione che potrebbe evitare che la palla sfili di poco oltre la traversa; Perini ci prova a sua volta su punizione obbligando il portiere torinese a toccare quel tanto che basta per deviare la sfera contro la faccia alta della traversa (33') ma al 35' Salerno pareggia i legni timbrando il palo alla sinistra del battuto Cavadini dopo l'ennesima sgroppata sulla fascia destra che Pontiroli non riesce a contenere.

Qualificazione in archivio Tabozzi in avvio di ripresa gioca la carta Elca per Comparoli ma la situazione dell'attacco omegnese non cambia di una virgola, con gli attaccanti mal serviti e poco partecipi che non riescono a trovare palloni buoni da scaraventare verso la porta di Comisso, che resterà praticamente inoperoso. Non che il Lucento nella ripresa prema più di tanto, ma quel poco basta a creare i presupposti, poi concretizzati, per la terza rete che chiude ogni discorso in chiave semifinale. Al 7' Ben Mannai potrebbe fare tripletta sfruttando un rimpallo da flipper nell'area omegnese ma l'attaccante non calcia al momento giusto e Cavadini riesce a metterci una pezza evitando che la punta lucentino trovi il varco per non sciupare una così ghiotta occasione. Gli spazi nella metà campo cusiana si amplificano anche se il Lucento, un po' pigramente, non affonda il coltello fino al 23' quando è provvidenziale il salvataggio in scivolata di Cabrini che anticipa Clori prima che questo possa battere a rete dopo una fuga nella sguarnita prateria della difesa di casa; passa un minuto e Ben Mannai chiama nuovamente Cavadini a distendersi per respingere un fendente ben indirizzato. Con la tripletta che diventa via via più difficile, l'attaccante torinese veste i panni dell'assist-man con un cross arretrato nel cuore dell'area rossonera che al 40', complice l'immobile difesa cusiana, porta Racioppi al facile tocco dello 0-3. Nel recupero il rosso a Cabrini per qualche frase di troppo rivolta verso il direttore di gara chiude una pagina da dimenticare in fretta per l'Omegna che dovrà ributtare la testa al campionato, con all'orizzonte una fastidiosa e inutile trasferta a Lucento (11 marzo) per chiudere un turno di Coppa mai nato.

OMEGNA-LUCENTO 0-3

Reti: 5' Ben Mannai, 9' Ben Mannai; 40'st Racioppi.

Omegna (4-3-3): Cavadini; Lomazzi (36'st Amaouch), Molinari, Cabrini, Pontiroli; Perini, De Ponti, Cerini (17'st Ciana); Comparoli (1'st Elca), Hado (9'st Baya), Usei (27'st Pastorelli). A disposizione: Marzoli, Sistino. All. Tabozzi.

Lucento (4-2-3-1): Comisso; Pili, Radin (1'st Ricci, 39'st Avellone), Fiolo, Vernero; Di Nunno, Racioppi; Salerno (11'st Epifani), Shtjefni (22'st Marra), Clori (30'st Spione); Ben Mannai. A disposizione: Guidi, Monteleone. All. Maione.

Arbitro: Carchia di Vercelli.

Note: Espulso al 48'st Cabrini (O) per proteste. Ammoniti De Ponti per l'Omegna, Shtjefni e Pili per il Lucento. La gara è stata giocata sul sintetico di Santa Cristinetta in Borgomanero.

IamCALCIO NOVARA per voi: due strumenti per sapere tutto su tutto il calcio novarese!       

- IL GRUPPO SU WHATSAPP. Il Canale dedicato alle squadre di Novara e provincia.  Entra tramite link di invito (clicca qui)  

- L'APP per Android. Ecco l'app di IamCALCIO dedicata a Novara e provincia: notizie, risultati in diretta, classifiche, foto sempre con te sul cellulare.

Carmine Calabrese

Leggi altre notizie:OMEGNA LUCENTO Coppe