Catania, Lucarelli: "Sistemate le fondamenta. Adesso rifiniamo" - I AM CALCIO ITALIA

Catania, Lucarelli: "Sistemate le fondamenta. Adesso rifiniamo"

Cristiano Lucarelli
Cristiano Lucarelli
CataniaSerie C Girone C

Cristiano Lucarelli, tecnico del Catania, è intervenuto in conferenza stampa al termine del pareggio contro la Ternana; queste le sue parole: "Adesso mi vedete sorridente perché abbiamo fatto defaticante perché c'erano i tifosi che mi hanno fatto tornare il sorriso. I ragazzi vanno elogiati anche perché il rigore fallito poteva avere ripercussioni negative sul morale. Alla fine del primo tempo ho detto alla squadra che avevamo due squadre: o sprofondare o provare a vincere. Invece anche nella ripresa abbiamo lottato. Adesso dobbiamo lavorare, l'ultima settimana ci ha tolto qualcosa in attacco. Bisogna lavorare in maniera artigianale anche in attacco dopo averlo fatto in difesa. Salandria e Beleck dopo due partite a grande intensità mi potevo aspettare un po' di flessione e anche lo stesso Vicente che non ha aveva reattività sulle seconde palle. Noi cerchiamo di mescolarlo il minestrone, ma gli ingredienti sono questi. Dobbiamo cercare di recuperare il miglior Curcio e Mazzarani. Se sarò bravo entro il primo maggio porterò la squadra ad un buon livello realizzativo in vista dei play off. In avanti arriviamo stanchi, dovrò lavorare anche sul punto di vista fisico e arrivare tirati a lucido per il momento decisivo della stagione. Bisogna fare valutazioni partita per partita. Dopo Monopoli siamo resuscitati, non abbiamo concesso tiri in porta ad avversari di valore. Noi stiamo crescendo, si parte sempre dalle fondamenta che abbiamo sistemato e adesso dobbiamo rifinire. Non è solo un problema di attacco, ma anche di ultimo passaggio. Se i giocatori vanno in campo con questa intensità annullano la differenza con squadre che sono tecnicamente superiori. Bisogna diventare letali, come lo eravamo due anni fa".

Antonino Lo Re

Leggi altre notizie:CATANIA Serie C Girone C