Il Catania sfiora l'impresa, ma passa la Ternana al Liberati - I AM CALCIO ITALIA

Il Catania sfiora l'impresa, ma passa la Ternana al Liberati

Serie C
Serie C
CataniaSerie C

Grande cuore e una prestazione maiuscola. Il Catania ha giocato da vera squadra al "Libero Liberati" di Terni, ma due pali e il gol nel finale di Ferrante hanno negato la qualificazione. Passa alla fase nazionale dei playoff la Ternana, grazie al pari per 1-1 ottenuto nei 90' di gara. Enorme rammarico per la compagine di Cristiano Lucarelli che ha colpito ben due legni: uno con Biondi nel primo tempo e l'altro nella ripresa con Barisic

I rossazzurri hanno fatto capire le loro intenzioni fin dai primissimi minuti del match, mantenendo il possesso palla e rendendosi più volte pericolosi dalle parti di Iannarilli con Curcio e Calapai. La Ternana gioca per il pari, ma rischia di incassare il gol di Biondi, con il giovane rossazzurro che colpisce il primo legno della sfida. Il ragazzo cresciuto nel vivaio rossazzurro, però, avrà modo di rifarsi allo scadere del primo tempo deviando in rete la respinta del portiere di casa a seguito di un colpo di testa di Mbende. Nella ripresa la Ternana aumenta il pressing, ma non crea occasioni degne di nota dalle parti di Martinez. Anzi, sono proprio gli etnei a sfiorare il colpo del k.o con Barisic. Lo sloveno è sfortunato con il suo tocco sotto a colpire il secondo palo della serata. Ma nel calcio vige la regola del gol sbagliato gol subito che si materializza anche al "Liberati": il neo entrato Furlan mette in mezzo per Ferrante che di testa fredda l'estremo difensore rossazzurro al minuto 82. Nel finale di gara gli animi si surriscaldano con Pinto e Gallo, i quali sfiorano il contatto e Lucarelli che viene espulso per eccessive proteste. Il match non si schioda dal pari che regala la qualificazione agli umbri e decreta l'eliminazione del Catania. 

Ma nonostante il risultato, è doveroso fare un applauso a questi giocatori e ad un allenatore che hanno dimostrato di essere dei grandi professionisti in un periodo nero per la storia rossazzurra. Adesso il destino della società etnea si deciderà fuori dal campo.

TERNANA-CATANIA 1-1

MARCATORI: 45' Biondi (C), 82' Ferrante (T)

Ternana: (4-3-2-1): Iannarilli; Parodi, Diakitè, Bergamelli, Mammarella; Salzano, Palumbo (57' Paghera), Verna (78' Vantaggiato); Defendi (62' Furlan); Marilungo (78' Nesta), Partipilo (62' Ferrante). A disp. Tozzo, Marcone, Sini, Celli, Russo, Damian, Torromino. All. Fabio Gallo

Catania: (4-2-3-1): Martinez; Calapai, Mbende, Silvestri, Pinto; Vicente (71' Welbeck), Salandria (81' Mazzarani); Capanni (61' Barisic), Curcio, Biondi (71' Biagianti); Curiale (61' Manneh). A disp. Furlan, Pino, Noce, Saporetti, Di Grazia, Dall’Oglio, Beleck. All. Cristiano Lucarelli

Arbitro: Matteo Marcenaro di Genova

AMMONITI: 23' Silvestri (C), 27' Partipilo (C), 86' Pinto (C), 86' Gallo (T), 87' Lucarelli (C)

ESPULSI: 91' Lucarelli (C)

Antonino Lo Re

Leggi altre notizie:CATANIA Serie C