Lazio, sorride Inzaghi: passaggio del turno e ritorno del Sergente - I AM CALCIO ITALIA

Lazio, sorride Inzaghi: passaggio del turno e ritorno del Sergente

Lazio, Sergej Milinkovic Savic
Lazio, Sergej Milinkovic Savic
ItaliaSerie A

Sergej Milinkovic Savic ritorna a disposizione della squadra. Il centrocampista serbo, dopo la positività in Nazionale, ha dovuto saltare i due match contro il Crotone, in campionato, e Zenit nella notte di Champions League di martedì. Dopo il tampone negativo, il Sergente può finalmente scendere in campo già contro l'Udinese. Per Simone Inzaghi e la Lazio è sicuramente una pedina fondamentale per continuare a far bene, soprattutto in questo periodo così cruciale della stagione, pieno di impegni tra campionato e coppa. 

Intanto nella serata perfetta di ieri, i biancocelesti hanno asfaltato lo Zenit grazie a Ciro Immobile, leader e bomber implacabile di questa Lazio formato europeo. Alla vigilia, c'erano pochi dubbi: bisognava chiudere la pratica e passare alla fase a eliminazione diretta. Detto, fatto. Gli aquilotti hanno messo sin da subito le cose in chiaro trovando il doppio vantaggio con Immobile e Parolo. Al 25', però, i russi rientrano in partita con Dzjuba ma, nella ripresa, sempre il centravanti di Torre Annunziata segna dal dischetto il definitivo 3-1. 

Passaggio del turno archiviato e Lazio che si rituffa nuovamente in campionato per recuperare punti e mantenere il passo delle prime della classe. La stagione è ancora lunga, ma in queste partite sembra chiaro un concetto dalle parti di Formello: la Lazio ha mentalità e spirito di gruppo molto forti. Quest'ultimo aspetto lo si è visto nei momenti di difficoltà, quando nell'emergenza totale, ogni calciatore ha tirato il meglio da sé, restando imbattuti contro avversari ostici quali Club Brugge e Juventus. Ora, con Immobile, Milinkovic Savic e Luis Alberto recuperati, la Lazio alza ulteriormente il proprio valore tecnico-tattico, ma in fin dei conti quello che conterà sarà la costanza nel mantenere alta la concentrazione e la mentalità vincente inculcata dal tecnico piacentino, vero ed autentico artefice di questa creatura.  

Agostino D'Angelo

Leggi altre notizie:LAZIO Serie A