Un gioiello di Cianci regala il derby al Bari: 1-0 sul Foggia - I AM CALCIO ITALIA

Un gioiello di Cianci regala il derby al Bari: 1-0 sul Foggia

Il derby va al Bari
Il derby va al Bari
FoggiaSerie C Girone C

Il derby di ritorno del Girone C di Lega Pro se lo aggiudica il Bari. Alla vittoria nel match di andata da parte del Foggia, i biancorossi hanno risposto con un cinico 1-0 firmato da Cianci, autore di una prodezza su calcio di punizione allo scoccare dell'ora di gioco. 

CRONACA - Carrera si affida al 4-2-3-1 con davanti Marras, Antenucci e D'Ursi a supporto dell'unico terminale offensivo che è Cianci. Marchionni risponde con il 3-5-2 con in attacco il tandem composto da Curcio e D'Andrea.

Gara piacevole sin dalle prime battute di gioco. Dopo appena sei giri di lancette Bari subito pericoloso: cross dalla destra di Marras, Cianci di testa manda alto da posizione favorevole. Un minuto più tardi conclusione di Antenucci dal limite dell'area, Fumagalli si distende per deviare un angolo. Al 10' prova a farsi vedere il Foggia: Salvi prolunga di testa per Curcio che senza esitare va alla conclusione dai venticinque metri, palla che termina sul fondo. Padroni di casa ad un passo dal vantaggio al 13': D'Ursi dalla sinistra mette al centro per l'accorrente Marras che sfugge alla marcatura dei difensori rossoneri e calcia, Fumagalli si supera e respinge. Al 26' il Bari rimane in inferiorità numerica per via dell'espulsione di Maita, autore di un fallo di reazione su Curcio. Al 33' altra brutta notizia per i padroni di casa: Ciofani resta dolorante a terra dopo uno scontro di gioco ed è costretto a lasciare il campo in barella. Al suo posto Semenzato. Da qui al 45' accade ben poco e le due squadre rientrano negli spogliatoi sul punteggio di 0-0.

La ripresa si apre senza cambi e con un Bari sicuramente più aggressivo nel cercare i tre punti nonostante l'inferiorità numerica. Dopo i primi dieci minuti, Marchionni prova a cambiare qualcosa: dentro Agostinone e Garofalo, fuori Kalombo e Vitale. Ma quando l'orologio tocca l'ora di gioco, è il Bari a passare in vantaggio: punizione dai 20 metri, sul pallone si presenta Cianci che con il mancino pennella una traiettoria perfetta che si insacca all'incrocio alle spalle dell'incolpevole Fumagalli. Un gol di pregevolissima fattura. Marchionni prova ad aumentare il peso offensivo mandando dentro Dell'Agnello, Balde e Morrone per Salvi, D'andrea e Kalombo, Carrera risponde con Rolando e Lollo per D'Ursi e Antenucci. Al 77' il Foggia avrebbe la chance per pareggiare: cross di Agostinone dalla sinistra, Sabbione cicca l'intervento concedendo a Dell'Agnello l'opportunità di calciare da ottima posizione, ma Frattali è reattivo nel chiudere immediatamente lo specchio della porta e a bloccare la sfera. Il Bari dopo questa occasione chiude ogni spazio ai rossoneri che, nonostante i quattro minuti di recupero concessi dal direttore di gara, non riescono a creare nulla di pericoloso.

Vittoria che permette al Bari di salire a quota 49. Foggia che invece colleziona il quarto KO consecutivo e resta fermo a quota 36.

IL TABELLINO DEL MATCH

LA CLASSIFICA AGGIORNATA

Francesco Beccia

Leggi altre notizie:FOGGIA Serie C Girone C