Serie A. Giudice sportivo: multa e squalifica per il D.s. Foggia - I AM CALCIO ITALIA

Serie A. Giudice sportivo: multa e squalifica per il D.s. Foggia

Il D.s. P. Foggia, Benevento
Il D.s. P. Foggia, Benevento
BeneventoSerie A

Il Giudice Sportivo dott. Gerardo Mastrandrea, assistito da Stefania Ginesio e dal Rappresentante dell'A.I.A. Eugenio Tenneriello, nel corso della riunione del 10 maggio 2021, ha assunto le decisioni qui di seguito riportate:

a) CALCIATORI 

CALCIATORI ESPULSI 

SQUALIFICA PER UNA GIORNATA EFFETTIVA DI GARA 

HOELGEBAUM PEREIRA Andreas Hugo (Lazio): doppia ammonizione per comportamento scorretto nei confronti di un avversario. 

CALCIATORI NON ESPULSI 

SQUALIFICA PER UNA GIORNATA EFFETTIVA DI GARA 

NKOULOU NDOUBENA Nicolas Julio (Torino): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quinta sanzione). 

PEZZINI LEIVA Lucas (Lazio): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Decima sanzione). 

RICCI Matteo (Spezia): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quinta sanzione). 

SAELEMAEKERS Alexis Jesse M (Milan): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quinta sanzione). 

SCHIATTARELLA Pasquale (Benevento): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quattordicesima sanzione).  

AMMONIZIONE CON DIFFIDA ED AMMENDA DI € 1.500,00 (QUARTA SANZIONE) 

PEZZELLA German Alejo (Fiorentina): sanzione aggravata perché capitano della squadra (Quarta sanzione).

AMMONIZIONE CON DIFFIDA (NONA SANZIONE) 

AKPA AKPRO Jean Daniel D (Lazio)

AMMONIZIONE CON DIFFIDA (QUARTA SANZIONE) 

CATALDI Danilo (Lazio)

OSIMHEN Victor James (Napoli)

RAMOS MARCHI Luiz Filipe (Lazio)

VIGNALI Luca (Spezia)

b) ALLENATORI 

AMMONITI 

AMMONIZIONE CON DIFFIDA (QUARTA SANZIONE) 

JURIC Ivan (Hellas Verona)

c) DIRIGENTI 

SQUALIFICA A TUTTO IL 25 MAGGIO 2021 ED AMMENDA DI € 10.000,00 

FOGGIA Pasquale (Benevento): per avere, al termine della gara, nel tunnel che adduce agli spogliatoi, rivolto all'Arbitro espressioni gravemente offensive; per avere, successivamente, nello spazio antistante gli spogliatoi degli Ufficiali di gara, rivolto epiteti gravemente ingiuriosi all'Arbitro e al VAR, non percepiti dai medesimi soggetti (infrazione rilevata dai collaboratori della Procura Federale); per avere infine, nel parcheggio interno dello stadio, mentre gli Ufficiali di gara si accingevano a uscire, rivolto al VAR, con atteggiamento intimidatorio, reiterate frasi irriguardose.

Maurizio Morante

Leggi altre notizie:BENEVENTO Serie A