R. Agro Aversa. Lombardi: "Siamo stati agonisticamente poco cattivi" - I AM CALCIO ITALIA

R. Agro Aversa. Lombardi: "Siamo stati agonisticamente poco cattivi"

Il Club Manager, Massimo Lombardi
Il Club Manager, Massimo Lombardi
CasertaSerie D Girone I

Duro da digerire uno 0-3 al debutto in campionato. Amarezza e delusione regnano sovrani all’interno dell’entourage granata nell’immediato post partita. Non si sottrae di certo alle domande dei cronisti il club manager Massimo Lombardi pronto a fotografare la gara:

Le due squadre hanno tenuto bene il campo. Non voglio condannare l'errore dei singoli, però nel momento del rigore e dell'espulsione è cambiata totalmente la partita. Ho visto un Santa Maria composto da gente esperta e che al primo errore dei nostri giovani è stato cinico. Fino a quel momento una partita senza né gloria né infamia. Quello che non ha funzionato oggi è stata la poca cattiveria agonistica dei ragazzi, poco dinamismo. Sono giovani che devono pressare, correre e avere ritmi alti. Fa piacere ricevere i complimenti degli avversari per l’accoglienza riservata. Portiamo avanti il nostro lavoro di entusiasmo e coinvolgimento. Puntiamo a far avvicinare quanta più gente possibile al campo.

Il mercato? Se fosse per il presidente Pellegrino, punterebbe ai calciatori più forti di categoria ma bisogna fare i conti col portafoglio. A fine partita, il mister ha parlato col direttore sportivo Filosa ed il presidente. Qualcosa sicuramente va fatto. Bisogna lavorare tutti i giorni, stare sul pezzo, i problemi sono tanti. Un peccato che il presidente sia solo. Mi auguro che chi è preposto alla cura del manto erboso la prossima volta lo faccia con passione e dedizione come lo facciamo noi del Real Agro Aversa. Conosco il direttore Filosa da anni, so la passione e impegno che ci mette per la squadra. Nelle ultime settimane la sintonia sta crescendo sempre di più. A me piace che il lavoro venga fatto in un certo modo. Anche col direttore generale Buonamano cerchiamo di trovare le giuste sinergie. In campo vanno i calciatori e spero che diano sempre il massimo”.

La Redazione