Benevento. Caserta: "Non sottovalutiamo il Como, sarà gara difficile" - I AM CALCIO ITALIA

Benevento. Caserta: "Non sottovalutiamo il Como, sarà gara difficile"

Mister Fabio Caserta, Benevento
Mister Fabio Caserta, Benevento
BeneventoSerie B

Il tecnico del Benevento, mister Fabio Caserta, nel giorno del suo quarantatreesimo compleanno, ha parlato ai media in conferenza stampa in vista della trasferta sul campo del Como. Queste le parole dell'allenatore della Strega:

"Vogliacco è affidabile, ha fatto bene quando è sceso in campo ma in quel reparto ci sono giocatori bravi e di esperienza. Se Glik e Barba fisicamente sono a posto vorrei dare continuità alla coppia. Tuttavia, se decidessi diversamente, so di poter contare su Vogliacco.

Non ci saranno Sau e Improta che hanno problemi fisici. Vorrà dire che sfrutterò le caratteristiche, seppur diverse, di Moncini e Lapadula. Uno dei due giocherà dall'inizio. A prescindere da chi giocherà, la partita sarà difficile e dovrà essere affrontata nel modo giusto.

Improta è un jolly e per noi è una assenza che pesa. Brignola potrebbe giocare al suo posto e dare tanto lo stesso. Viviano, rispetto al suo arrivo, sta meglio e potrebbe anche giocare dall'inizio.

La scelta del modulo dipende anche dall'avversario. Con il 4-4-2 la squadra è più pericolosa in attacco ma ci vuole più equilibrio. Contro il Cittadella, con le due punte, siamo stati più pericolosi. Valuterò di partita in partita. 

Acampora, come altri calciatori, ha giocato due partite in tre giorni, cosa che vale per tutti. C'è ancora tempo per valutare ma Tello sta bene e potrebbe anche giocare.

Un regalo? Mi aspetto una grande prestazione e per regalo vorrei i tre punti a Como. 

La Serie B è un torneo difficile. Al momento non vedo risultati strani. Le difficoltà ci saranno per tutti. Bisogna pestare attenzione affrontando tutte le gare con il giusto piglio.

A prescindere dal Como e dalle sue qualità, noi dobbiamo sfruttare le nostre e limitare le loro. I lariani sono vivi a dispetto della classifica: sono una squadra compatta e che gioca. Non avremo vita facile.

Saper soffrire è importante perché durante la partite ci saranno momenti nei quali gli avversari ci attaccheranno di più e dovremo ricompattarci. 

La terza vittoria sarebbe importante: non sarà facile ma siamo consapevoli delle nostre qualità e lotteremo su ogni palla. Dobbiamo continuare a lavorare duro e torneremo da Como con la vittoria.

Ovvio che quando hai in squadra un punto di riferimento come Calò gli avversari cerchino di limitarlo. Bisogna trovare soluzioni diverse magari facendo dettare i tempi ad un altro centrocampista facendo muovere maggiormente Calò, non facendolo rimanere statico.

Non applico un solo sistema di gioco ma mi adatto ai calciatori a disposizione. E' importante saper leggere le varie fasi della partita. Il 4-4-2 con due punte pure è un modulo che mi piace e che può mettere in difficoltà gli avversari ma ci vuole sempre il giusto equilibrio tra i reparti".

Maurizio Morante

Leggi altre notizie:BENEVENTO Serie B