Benevento. Caserta: "Bella partita. Paleari? Sembra grave, vedremo" - I AM CALCIO ITALIA

Benevento. Caserta: "Bella partita. Paleari? Sembra grave, vedremo"

Mister Fabio Caserta, Benevento
Mister Fabio Caserta, Benevento
BeneventoSerie B

E' soddisfatto mister Fabio Caserta dopo la vittoria del suo Benevento sul Cosenza per 3-0. Tre punti che arrivano insieme ad una prestazione convincente, con il supporto anche dei calciatori subentrati dalla panchina come sottolineato anche dall'allenatore giallorosso in sala stampa:

"Quando vinci 3-0 qualcosa di buono lo si è fatto. Abbiamo anche commesso errori: come a Cremona, in avvio di ripresa non eravamo concentrati come avremmo dovuto. Questo è un aspetto mentale e dobbiamo lavorarci. Il Cosenza è venuto qui per difendersi e ripartire ed i miei ragazzi hanno interpretato bene la partita facendo venir fuori anche i valori dei singoli.

L'andamento di una partita dipende da tante cose: dal modo di stare in campo dell'avversario e dal cercare le giocate provate in settimana. E' ovvio, poi, che più passano i minuti più aumenta la frenesia di segnare ma noi oggi siamo stati bravi in questo perché i ragazzi hanno saputo far girare bene la palla e inserirsi al momento giusto. Inoltre, grazie alle coperture preventive, non abbiamo permesso loro di pungere in contropiede. Sono contento per Manfredini che è entrato bene facendosi trovare pronto: per un portiere non è mai facile e mi ha fatto piacere la sua prestazione.

Mi hanno soddisfatto Viviani e Calò, due calciatori dal grande tasso tecnico. Mi piace quando la mia squadra inizia a giocare bassa e oggi lo abbiamo fatto bene. Per quanto riguarda Ionita, la sua prestazione sulla sinistra mi è piaciuta ma sapevo che poteva interpretare quel ruolo al meglio perché lo aveva già fatto al Cagliari. Devo essere bravo a sfruttare al massimo le caratteristiche di ogni giocatore perché dia il massimo per il bene di tutta la squadra. Abbiamo gli interpreti giusti per giocare sia 4-2-3-1 che 4-3-3 senza cambiare i giocatori in campo.

Paleari andrà valutato ma credo abbia subito un infortunio abbastanza grave. Valuteremo nelle prossime ore con lo staff medico: ha preso una botta allo zigomo, sperando che non sia rotto ma lui era molto dolorante. 

Abbiamo giocatori di qualità e gamba sugli esterni e credo che possiamo fare bene tenendo i terzini alti, ovviamente correndo i rischi del caso.

Tello è un calciatore che sta ritrovando la forma fisica perché lo scorso anno ha giocato poco e quest'anno è reduce da uno stop. Ero indeciso se schierarlo dall'inizio ma ho preferito inserirlo a gara in corso e la scelta ha dato i suoi frutti. Chi entra deve farsi trovare pronto e lui lo ha fatto: è la testimonianza che ci si allena bene in settimana. Oggi ho visto miglioramenti in fase di conclusione e finalizzazione come avevo auspicato.

Viviani è da valutare, credo sia affatica e lo vedremo domani. Per la prossima spero di recuperare Elia ma gli altri non sono ancora pronti. 

Brignola ha fatto bene anche se non ha ancora i 90' nelle gambe. Al di là degli allenamenti e dell'impegno, il ritmo partita te lo da solo giocare e noi lo stiamo portando al massimo della forma. La classifica non la guardo ancora, fa piacere ma oggi conta poco. Dobbiamo continuare a lavorare perché è il lavoro che porta risultati".

Maurizio Morante

Leggi altre notizie:BENEVENTO Serie B