Potenza, Ricci accorcia le distanze e poi spreca il 2-2: ko a Catania - I AM CALCIO ITALIA

Potenza, Ricci accorcia le distanze e poi spreca il 2-2: ko a Catania

Una doppietta di Moro rilanca il Catania
Una doppietta di Moro rilanca il Catania
PotenzaSerie C Girone C

Senza punte e con tanti assenti, il Potenza stava per compiere il miracolo di pareggiare a Catania nel finale. Ricci prima accorcia le distanze a 17' dalla fine, poi al 2' di recupero spreca la ghiotta occasione del 2-2. Così la squadra di Trocini viene battuta dal Catania con la doppietta di Moro sempre più capocannoniere del campionato con 16 gol. Il vantaggio etneo arriva al terzo minuto di recupero del primo tempo quando Marcone esce a valanga su Russotto e l'arbitro indica il dischetto con rigore trasformato da Moro. Lo stesso centravanti rossazzurro al 59' ribadisce in rete il tiro respinto da Marcone a Russotto. Poi al 72' Ricci riapre la partita: il numero 10 rossoblu fa partire l'azione per Sepe che rimette a centro a rimorchio per il compagno che con il destro, complice una deviazione, mette dentro. Poi l'occasione ghiotta di Ricci al 92' su un pallone vagante in area catanese che calcia col mancino sopra la traversa.

CATANIA 2

POTENZA 1

CATANIA (4-4-2): Sala; Calapai, Claiton, Monteaguido, Ropolo; Ceccarelli (77' Albertini), Rosaia, Greco (89' Zanchi), Russini (35' Russotto); Moro, Sipos (77' Izco). A disp.: Stancampiano, Pinto, Ercolani, Pino, Cataldi, Biondi, Maldonado, Piccolo. Allenatore: Baldini.

POTENZA (3-5-2): Marcone; Matino (89' Maestrelli), Piana, Carneglutti; Vecchi (63' Sepe), Zampa (63' Zenuni), Zagaria (63' Banegas), Sandri, Coccia; Ricci, Volpe (69' Sessa). A disp.: Greco, Petriccione, Orazzo, Bruzzo. Allenatore: Trocini.

ARBITRO: Ricci di Firenze (Lenza-Pompei).

RETI: 48' pt (rig.) e 59' Moro, 72' Ricci.

NOTE: Ammoniti: Claiton e Izco (C); Marcone, Matino, Cargnelutti, Vecchi, Zampa, Ricci e Sepe (P).

Biagio Bianculli