Pokerissimo Pernatese, la Coppa si tinge di granata - I AM CALCIO ITALIA

Pokerissimo Pernatese, la Coppa si tinge di granata

La Pernatese fa festa con la Coppa
La Pernatese fa festa con la Coppa
NovaraCoppe

E' la Pernatese ad alzare al cielo di Novarello la Coppa provinciale riservata alle formazioni di Seconda e Terza categoria novaresi, dopo aver sconfitto con un evidente 5-1 l'Olimpia Sant'Agabio. Il risultato però non fotografa esattamente l'andamento del match anche se non può non essere considerato meritato il successo della compagine granata, che centra così il primo obiettivo stagionale e si proietta ora con la mente ai prossimi playoff che potrebbe valere per la storica società novarese anche il salto in Prima categoria. L'Olimpia ha giocato la propria partita, anche meglio degli avversari nel primo tempo quando più volte è andata vicina al gol, ma non ha retto alla distanza calando vistosamente in un finale che ha gonfiato il punteggio a favore della Pernatese in un'edizione della Coppa riuscita dal punto di vista dei numeri come evidenziato dagli spalti dell'impianto novarese gremito di tanti tifosi.

Problemi di mira Attorniata dalle urla dei quasi cento ragazzini del proprio settore giovanile, la Pernatese si pone come obiettivo quello di sbloccare subito una partita che potrebbe diventare scomoda contro un avversario che, è giusto ricordarlo, solamente la scorsa settimana è riuscita ad estromettere dalla corsa alla Coppa di categoria il Cameri capoclassifica del girone B di Seconda. Un obiettivo che Soncini e compagni centrano dopo pochi secondi, un centinaio a dirla tutta, trovando il vantaggio grazie alla percussione di Foscarino che, giunto ai 20 metri, lascia partire un fendente che Mandelli intercetta senza bloccare e sul quale si fionda proprio l'esperto Soncini che con un tocco di giustezza mette alle spalle del portiere dell'Olimpia. La formazione di Angelastri, squalificato per l'atto finale, però non si scompone riuscendo a guadagnare il predominio al centro del campo dal quale diventa poi facile impostare l'azione alla ricerca del pari; al 4' Miclescu dalla distanza obbliga Galli alla prima di tante parate decisive, dal successivo angolo è Diallo a lasciar partire una bordata che finisce a lato non di molto. All'8' Xhixha, anima delle "Rane", trova lo spazio per calciare dal limite, una conclusione potente ma non precisa che non inquadra lo specchio pernatese. In ripartenza i granata faticano a creare pericoli limitandosi a presidiare al meglio lo spazio per evitare le imbucate da parte dell'Olimpia che al 28' va nuovamente vicina al pari ancora con Xhixha che calcia una cannonata dai 30 metri che mette paura a Galli, ancora costretto a rifugiarsi in angolo. Mandelli, quasi inoperoso nella prima frazione, non è tuttavia da meno e al 31' tiene in partita i suoi volando a deviare la fiondata di Cavagnetto, costretto da lì a poco a dare forfait, tirando un sospiro di sollievo sul successivo tocco sotto misura di Soncini che termina la sua corsa oltre i pali della porta dell'Olimpia. Miclescu al 34' cerca il sigillo vincente dal limite ma la conclusione del centrocampista è alta mentre al 42' il nuovo atto del confronto diretto tra Xhixha e Galli termina con l'ennesima parata del portiere che si vede rimbalzare davanti il pallone velenoso calciato dall'avversario riuscendo ad opporsi non senza difficoltà.

Granata dilaganti Le tante occasioni costruite e non concretizzate dall'Olimpia presentano il conto nella ripresa quando la formazione guidata in panchina da Vecchio paga lo sforzo in termini di brillantezza, non riuscendo ad essere aggressiva e presente come nella prima frazione. Ne guadagna la qualità degli interpreti della Pernatese che, meno pressati e più liberi di giocare, vengono fuori con prepotenza. Al 3' Mandelli si deve superare sulla parabola di Soncini mettendo le dita sulla traiettoria altrimenti destinata a terminare la corsa sotto la traversa ma nulla può al 12' quando Oliva raccoglie un rimpallo in piena area freddando il portiere che una sassata sul palo più lontano. L'Olimpia con le ultime forze prova a reagire subito e dopo un paio di minuti riesce a riportarsi in partita con un'azione confusa che Tamba si occupa di ribadire in rete (14') ma il destino degli uomini in maglia verde viene deciso da una autentica perla di Raia che al 22' si inventa una girata acrobatica che fa spellare le mani alla trbuna di Novarello e, soprattutto, vale il 3-1 mettendo alle corde gli avversari che non hanno più la forza di reagire scomparendo dal campo e dando allo stesso Raia l'occasione, tre minuti più tardi, di rimpinguare il bottino con un facile tocco su sponda perfetta di Soncini. La Pernatese è così in controllo del match che lo stesso Soncini si permette un retropassaggio da brividi che di fatto lancia il neo entrato attaccante avversario Vendemmiati sul quale è provvidenziale la precipitosa uscita di Galli (27') ma il finale è tutto di marca granata che cerca più volte la quinta rete (prima con Baronchelli che calcia alle stelle al 33', poi con Oliva che sbatte contro il muro eretto da Mandelli al 37') prima di beneficiare di un calcio di rigore conquistato e trasformato da Fittipaldi per il pokerissimo finale (39'). Cerca ancora gloria Baronchelli prima del fischio finale del direttore di gara con Deliu che salva sulla linea ma il tripudio granata è ormai già iniziato da diversi minuti e al termine dello scarno recupero anche i fuochi d'artificio incorniciano la perfetta serata della Pernatese.

PERNATESE-OLIMPIA SANT'AGABIO 5-1

Reti: 2' Soncini (P); 12'st Oliva (P), 14'st Tamba (O), 22'st Raia (P), 25'st Raia (P), 39'st Fittipaldi rig. (P).

Pernatese (4-4-2): Galli; Lopresti (40'st Masi), Fiorucci, Venegoni, Bushaj; Bugnolo (20'st Baronchelli), Cavagnetto (34' Zaccone), Foscarino, Raia (35'st Fittipaldi); Soncini, Oliva. A disposizione: Bagnati, Lena, Gasparo, Baldi. All. Soncini.

Olimpia Sant'Agabio (4-3-3): Mandelli; El Ayouni, Antoniotti, Deliu, Ricci (42'st Delfino); Miclescu, Xhixha, Rizzitelli (36'st Yeboah); Tamba (36'st Attia), Tricarico (24'st Spalenza), Diallo (24'st Vendemmiati). A disposizione: Ltifi, Flauret, Brahimi, Marchini. All. Angelastri (squalificato, in panchina Vecchio).

Arbitro: Motta di Novara.

Note: Ammoniti Lopresti, Bugnolo, Oliva e Fiorucci, tutti della Pernatese. La gara è stata giocata sul neutro di Novarello.

Carmine Calabrese

Leggi altre notizie:PERNATESE OLIMPIA SANT'AGABIO Coppe