Reggina-Benevento 2-2: Inzaghi scappa ma Cannavaro lo riprende - I AM CALCIO ITALIA

Reggina-Benevento 2-2: Inzaghi scappa ma Cannavaro lo riprende

Gennaro Acampora, Benevento
Gennaro Acampora, Benevento
BeneventoSerie B

Il Benevento torna dalla trasferta in casa della Reggina, allenata dall'ex Pippo Inzaghi, con un buon punto frutto di un pareggio in rimonta. I ragazzi di Cannavaro, dopo essere andati sotto per 2-0, sono riusciti a rimettere in equilibrio le sorti del match grazie alle reti di Improta e Acampora; i gol dei padroni di casa sono stati messi a segno da Hernani, su calcio di rigore, e Canotto.

Mister Cannavaro recupera diversi elementi ma per l'undici titolare si affida a chi ha già i 90' nelle gambe: in attacco c'è Farias ad affiancare La Gumina; sulla fascia sinistra agisce Foulon mentre Pastina sostituisce Glik, volato in Qatar per i Mondiali con la Polonia. Inzaghi si affida a due ex giallorossi in difesa con Camporese al centro e Di Chiara a sinistra; a sostenere Menez al centro dell'attacco ci sono Canotto e Cicerelli.

I padroni di casa passano in vantaggio al 20' grazie ad un rigore concesso per tocco di mano di Pastina su cross di Pierozzi: il signor Zufferli concede la massima punizione dopo revisione VAR. Sul dischetto va Hernani che non sbaglia. Sedici minuti dopo arriva il raddoppio reggino: azione sulla destra, palla per Hernani, da questi a Menez che non conclude bene; la sfera sbatte su Letizia, arriva a Canotto che, di tacco, supera Paleari. La prima frazione si chiude sul 2-0 per la Reggina sul Benevento.

Cannavaro cambia l'assetto tattico dei suoi con tre cambi ad inizio ripresa: in campo vanno Forte, Viviani ed El Kaouakibi per Pastina, Schiattarella e Foulon. I giallorossi si schierano, dunque, con la difesa a 4 con El Kaouakibi e Letizia sugli esterni e con Leverbe e Capellini al centro. La mossa da i suoi frutti e al 61' il Benevento dimezza lo svantaggio: sugli sviluppi di un calcio d'angolo è Improta il più lesto di tutti a mettere la palla alle spalle di Ravaglia. Al 66' il signor Zufferli decreta un altro rigore in favore della Reggina per un presunto tocco di mano di Improta in area ma, richiamato a rivedere l'azione a bordocampo, torna sulla sua decisione e si riparte con una rimessa per i giallorossi. Il Benevento continua a crederci e all'81' vede premiati i suoi sforzi: Acampora, da poco in campo, sugli sviluppi di un corner, viene servito al limite da Farias e lascia partire una rasoiata con il sinistro che non lascia scampo a Ravaglia. Il finale è nervoso con la Reggina che si rende un paio di volte pericolosa e l'arbitro costretto ad estrarre diversi cartellini gialli per calmare gli animi. Al triplice fischio, al "Granillo", il finale è di 2-2.

IL TABELLINO

Maurizio Morante

Leggi altre notizie:BENEVENTO Serie B